Voci della Storia – Festival storico letterario Città di Seregno

Dal 25 maggio 2017 empty

 

 

Voci della Storia
Festival storico letterario Città di Seregno
quinta edizione

26-27-28 maggio e il 9-10-11 giugno

 

 

Venerdì 26 maggio

 Ore 18.15 Sala Mons. Gandini, via XXIV Maggio Inaugurazione alla presenza delle autorità

 Ore 18.30 Sala Mons. Gandini Tito Livraghi Medico e scrittore Il Romanzo di Milano

Le città somigliano a un grande teatro. Le quinte sono le vie, le case, le chiese, le fabbriche, i negozi. Gli attori sono gli abitanti, che hanno costruito e continuano a costruire la trama dello spettacolo, interpretandola. Sul palcoscenico si sono esibiti milioni di comparse e primi attori. Ne esce una storia milanese lunga cinquecento anni, narrata come un romanzo, ma con attori veri.

Modera Eva Musci

 

 

Sabato 27 maggio

Ore 11.00 Sala Mons. Gandini Angelo D’Orsi Scrittore e storico 1917 L’anno della Rivoluzione

Tra fatti e ideologie, il racconto di un anno che ha cambiato la storia: Fatima e Caporetto, il Palazzo d’Inverno e la Casa Bianca, Lenin e Mata Hari. Nel 1917 tutto è cambiato, il Novecento si è fatto secolo.

Modera Eva Musci

Ore 16.00 Sala Mons. Gandini Vincenzo Sansonetti Giornalista e scrittore Inchiesta su Fatima. Un mistero che dura da cento anni

Nel 1917, mentre infuria la Grande Guerra e la Russia è sull’orlo di una rivoluzione che ne stravolgerà il volto, a Fatima, sperduto paesino del Portogallo, tre pastorelli affermano di aver visto la Madonna: Lucia, di dieci anni, e i suoi cuginetti più piccoli, Francesco e Giacinta.

Modera Paola Trombetta

Ore 17.00 Sala Mons. Gandini Giuliana Sgrena Scrittrice e giornalista Dio odia le donne

Secolo dopo secolo, millennio dopo millennio,attraverso norme, tradizioni e costumi, le principali religioni hanno stabilito il controllo sociale sulla donna.

Modera Marco Marocchi

Ore 18.00 Sala Mons. Gandini Paolo Morando Scrittore ’80.L’inizio della barbarie 

Da Madonna con”Italians do it better” a Paolo Rossi, negli anni Ottanta l’Italia vuole lasciarsi alle spalle stragi e terrorismo. Gli anni dell’edonismo, dell’arricchimento; quando eravamo un Paese invidiato da mezzo mondo.

Modera Mariagrazia Innecco

Ore 21.00 Sala Mons. Gandini Ezio Frigerio Scenografo Cinquant’anni di teatro con Giorgio Strehler l Nel rapporto tra Frigerio e Strehler è impossibile determinare chi abbia lanciato l’idea o chi l’abbia elaborata; assieme le hanno dato spazio, forma e concretezza sul palcoscenico, creando alcuni tra gli esempi più felici di teatro nel secondo Novecento

Modera Eva Musci

 

 

Domenica 28 maggio

Ore 11.00 Sala Mons. Gandini Oscar Santilli Marcheggiani  Ingegnere e scrittore Un treno per Nablus

La “grande storia” ci passa talvolta accanto, sconvolgente nella sua drammaticità o nei suoi paradossi e sembra attraversarci, come se fosse altro da noi. Non sempre è così, le vicende personali diventano a volte storia di un’epoca: la storia siamo noi.

Modera Marco Cazzaniga

Ore 16.00 Sala Mons. Gandini Demetrio Paparoni Critico d’arte, saggista Devil – Atlante illustrato del lato oscuro

Un libro dettagliato e ricco di immagini sui significati e le metamorfosi del maligno nelle arti d’Occidente e d’Oriente, di ieri e di oggi. Da Giotto a Picasso, da Pollock a Serrano, dai tarocchi ai videogiochi.

Modera Sergio Mandelli

Ore 17.00 Sala Mons. Gandini Pier Luigi Vercesi Scrittore e giornalista Il Marine – Storia del soldato che sfidò gli Stati Uniti

Il 31 ottobre 1969 il marine italo-americano Raffaele Minichiello, decorato in Vietnam, sta dirottando un aereo decollato da Los Angeles. Sembra diretto al Cairo ma si ferma a Roma, dove il marine, su un’auto della polizia guidata da un vicequestore, comincia una disperata fuga verso Napoli e il paese in cui è nato, Melito Irpino.

Raffaele Minichiello sarà presente assieme all’autore

Modera Marco Marocchi

Ore 18.00 Sala Mons. Gandini Sossio Giametta Filosofo Nietzsche opera per opera

Il pensiero di Nietzsche è esplosivo, ha fatto saltare certezze e stabilità, ponendo interrogativi drammatici, ancora privi di risposta. Da uno scetticismo profondo e sconvolgente, all’ideale dell’indipendenza umana, ha rivestito di alta poesia la multiforme tragedia del vivere.

Moderano Eva Musci e Giuseppe Girgenti

 

 

Venerdì 9 giugno

Ore 18.00 L’Auditorium Domenico Quirico Scrittore e giornalista Esodo, storia del nuovo millennio

Questo libro è la cronaca di una migrazione che sta mutando il mondo e la storia a venire. Un esodo che ha inizio là dove parti intere del pianeta si svuotano di uomini e non restano che donne e vecchi.

Ore 21.00 L’Auditorium Luca Bianchini Scrittore  Nessuno come noi

Un viaggio alla scoperta degli anni ’80: la rivoluzione della musica, della moda e dei rapporti familiari, attraverso la voce di due adolescenti.

Modera Antonio Zappa

 

 

Sabato 10 giugno

Ore 11.00 Sala Mons. Gandini Francesco Sabatini Linguista, Presidente Onorario dell’Accademia della Crusca Lezione di Italiano

Tutti usiamo la lingua italiana, ma quanti lo fanno con consapevolezza? In dieci dialoghi viene spiegato come sfruttarne tutto l’immenso potenziale,con precisione e leggerezza, scientificità e praticità di tipo didattico.

Modera Eva Musci

Ore 16.00 Piazza Concordia Alessandro Marzo Magno Scrittore e giornalista Missione Grande Bellezza

L’Italia conserva alcuni dei più grandi capolavori della nostra civiltà, ma tante opere sono state trasportate per il mondo, rubate in guerra, spesso perdute. In loro difesa si sono battuti eroi sconosciuti che hanno rischiato la vita per riportare in patria parte del bottino; le loro gesta sono raccontate in questo libro.

Modera Marco Cazzaniga

Ore 17.00 Sala Mons. Gandini Franco Loi Poeta La Poesia del secondo Novecento, dalla voce di uno dei più grandi protagonisti.

Le parole del poeta toccano il cuore dello scrivere. Cosa significa scrivere? E perché scrivere in poesia? L’incontro con il mondo magico del suono della parola sedimenta nella mente, nell’inconscio, e crea la poesia. Da qui si comprende perché Franco Loi prediliga il dialetto milanese, la sua pastosità, il suo suono evocatore e arcano.

Modera Davide Ferrari

Ore 18.00 Sala Mons. Gandini Roberto Escobar Critico cinematografico Totò avventura di una marionetta

Maschera, marionetta, attore: il segreto di Totò è la multiformità. In lui convivono il Principe e il Villano, il gentiluomo distinto e il buffone fatuo. Il disordine caotico e vitale di questo e l’ordine di quello disegnano i tratti d’una maschera che ha grandezza classica.

Modera Glauco Gallone

Ore 21.00 Sala Mons. Gandini Massimo Polidoro Scrittore Avventura del Colosseo

L’Anfiteatro Flavio fu il simbolo maestoso e cruento di un impero che si credeva eterno. Continuò a svettare anche quando le illusioni crollarono, come un monito alla caducità delle ambizioni umane. Conobbe abbandono, incuria, oblio, divenendo infine meta obbligata per milioni di visitatori da tutto il mondo.

Modera Eva Musci

 

Domenica 11 giugno

Ore 11.00 Sala Mons. Gandini Giuseppe Girgenti filosofo– Storia delle migrazioni Conferenza

Pietro Bartolo Medico– Lacrime di Sale

La storia del medico che accoglie, cura e ascolta i migranti a Lampedusa. Cresciuto in una famiglia di pescatori, si è duramente battuto per cambiare il proprio destino e quello della sua isola, vivendo in prima persona quella che è stata definita la più grande emergenza umanitaria del nostro tempo.

Modera Eva Musci

Ore 16.00 Piazza Concordia Clara Schiavoni Scrittrice Saprò Ricominciare  – Elisabetta Malatesta Varano: la gloria. Le lacrime, lo Spirito

Elisabetta, ritornata alla Signoria di Camerino come dopo essere stata colpita dall’uccisione del marito, dalla fuga e dall’esilio, è raccontata negli anni della gloria, dei viaggi, degli affetti familiari. Una storia delle Marche e dell’Italia del Rinascimento, narrata con rigore e grande empatia.

Modera Myrna Bongini

Ore 17.00 Piazza Concordia Paolo Paci Scrittore e giornalista Caporetto andata e ritorno

Caporetto, Piave, Monte Grappa sono il punto di partenza e il traguardo di un viaggio durato un anno, dall’ottobre 1917 al novembre 1918. Un anno di invasione, di stragi, di fame, durante il quale l’Italia ha rischiato di perdere sé stessa.Tra ossari e diari di guerra, canzoni e trincee, film e musei spontanei, ritroviamo la verità geografica dei luoghi

Modera Marco Marocchi

Ore 18.00 Piazza Concordia Compagnia teatrale Sonia Bonacina – Letture tratte da Il Cerchio di gesso del Caucaso di Bertolt Brecht 

Una riflessione sulla gente umile, sui miseri e sul valore della giustizia sociale, alla base della rivoluzione d’Ottobre del 1917

Ore 19.00 Basilica si San Giuseppe“I Suoni Ritrovati””Breve introduzione storico-architettonica della Basilica San Giuseppe, casa dello strumento. Dall’Impero Austro Ungarico a Papa Giovanni Paolo II”

A cura di Marco Marocchi

Uno strumento complesso e bisognoso di cure L’organo a canne della Basilica San Giuseppe è uno strumento maestoso, coi suoi tre corpi e 4167 canne, che oggi rivive con il suo suono limpido e soluzioni costruttive all’avanguardia.

A cura di Francesco Viganò

“Suonate Proibite”Esecuzione di brani per la Messa d’organo di Eugenio Pozzoli.

A cura di Marco Villa

Ore 21.00 Sala Mons. Gandini Gianni Oliva Storico del ‘900 Combattere dagli arditi ai Marò

Il racconto dei corpi speciali italiani, partendo dal Primo conflitto mondiale, si ripercorre la storia degli arditi, degli incursori dei Mas, dei paracadutisti della Folgore, e degli altri corpi speciali costituiti dopo il 1945, oggi in prima fila nelle missioni internazionali di pace.

Moderano Eva Musci e Marco Marocchi

 

 

PROGRAMMA RIEVOCATORI

 Sabato 10 giugno

Dalle ore 10.00 alle 19.00 Piazza Segni TEUTA BRIG e TEUTA INSUBRIS Attività didattiche all’interno dell’accampamento celtico del III e II sec. a.C.

Presentazione del libro Racconti Bardici di Livio Asta, e conferenza sulla musica bardica

Sabato 10 e domenica 11giugno

Dalle ore 10.00 alle 19.00 Piazza Italia LEGIO VIII AUGUSTA DI MILANO con equipaggiamento militate imperiale dal I al III sec. d.C. addestramento dei legionari con coinvolgimento del pubblico, e corteo storico con esibizione delle tecniche di addestramento dei legionari

Domenica 11 giugno

Dalle ore 10.00 alle 19.00 Piazza Segni BRIANZA MEDIEVALE COMPAGNIA DEL CORVO ricostruzione di un accampamento medievale del XII sec. d.C. Addestramento con coinvolgimento del pubblico, e corteo storico con esibizione delle tecniche di duello

Luoghi eventi

Sala Mons. Gandini – Piazza Concordia – L’Auditorium – Basilica San Giuseppe

Direzione artistica Eva Musci, Antonio Zappa

L’INGRESSO È LIBERO PER TUTTI GLI EVENTI

 

Dove: Via XXIV Maggio, Seregno, MB, Italia

condividi...

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone